03 Mar

dottoreL’estate è alle porte e sicuramente noi donne vogliamo eliminare qualche chilo di troppo o rassodare alcune parti del nostro corpo. Bisogna riconoscere che un aspetto sano è garanzia di bellezza. Anche la donna più bella, quando è sofferente, stanca, e non si accetta perché ha qualche chilo di troppo, perde molto del suo smalto e del suo splendore.

I Am è vicina alle donne e sa quanto prepararsi all’estate sia faticoso e impegnativo.
Proprio per questo abbiamo chiesto qualche consiglio al dottor Vincenzo Piscitiello, Biologo, Nutrizionista, Specialista in Scienze della Nutrizione Umana.

 

Cos’è la dieta mediterranea e cosa comprende?

Il termine “Dieta Mediterranea” è stato introdotto negli anni ‘50 del secolo scorso dagli studi di Ancel Keys e da alcuni suoi colleghi.

Si definisce dieta mediterranea quel particolare modello o regime alimentare tipico dei paesi europei che si affacciano sul bacino del Mediterraneo. La dieta mediterranea dà molta importanza al rispetto della stagionalità dei cibi, un principio fondamentale che vale tra l’altro per tutte le diete: cioè mangiare cibi della propria terra rispettando il ciclo biologico.

Ma con la nascita e lo sviluppo dell’industria alimentare, che ha “costretto” l’uomo ad utilizzare cibi fuori stagione ed in qualsiasi periodo dell’anno, questo principio è stato annullato.

I principi più importanti della dieta mediterranea sono contenuti nelle seguenti linee guida:

  • Maggiore consumo di proteine vegetali rispetto a quelle animali.
  • Riduzione dei grassi saturi (animali) a favore di quelli vegetali insaturi (olio di oliva).
  • Moderazione della quota calorica globale.
  • Aumento dei carboidrati complessi (cereali, verdure) e forte moderazione di quelli semplici (zuccheri e derivati).
  • Elevata introduzione di fibra alimentare.
  • Riduzione dell’apporto di sostanze che contengono colesterolo.

Il consumo di carne bianca è prevalente rispetto a quella rossa, ed è comunque limitato a una o due volte la settimana. Maggiore è invece il consumo di pesce e legumi. I dolci sono consumati solo in occasioni particolari.

Per seguire quindi la dieta mediterranea e riacquistare la forma fisica e mentale si consiglia la riduzione dell’apporto di sostanze che contengono colesterolo:

  • Insaccati;
  • Super alcolici;
  • Zucchero bianco;
  • Burro;
  • Formaggi grassi;
  • Maionese;
  • Sale bianco;
  • Margarina;
  • Carne bovina e suina (specie i tagli grassi).

Gli alimenti base della dieta mediterranea da prediligere sono:

  • Verdure;
  • Frutta;
  • Pesce;
  • Frutta secca;
  • Vinocon moderazione;
  • Carni bianche;
  • L’olio di oliva;
  • Cereali (preferibilmente integrali);
  • Varie erbe aromatiche.

Prossimamente ancora un altro consiglio dello specialista.

Restate connesse!

Contatti:
https://www.facebook.com/vincenzo.piscitiello
www.medimag.it

Leave a comment